Informazioni dettagliate sugli aiuti individuali

Istituzioni, organizzazioni, istituti, autorità pubbliche in possesso di adeguate qualifiche professionali possono inoltrare richieste per aiuti individuali a favore di persone di almeno 65 anni residenti in Svizzera. Di regola le richieste sono elaborate da personale specializzato, in conformità con gli standard riconosciuti del lavoro sociale. La Fondazione non può accogliere richieste inoltrate direttamente da privati.

Riguardo alla persona per cui è fatta richiesta d’aiuto individuale sono da fornire dati anagrafici e specifici (nome e cognome, età, indirizzo, situazione personale, situazione finanziaria). In molti casi la decisione PC è un documento importante, allora, di regola la Fondazione non chiederà ulteriori informazioni sulla situazione materiale.

Vogliate p.f. indicare se per la stessa persona sono già state fatte richieste di sostegno in passato (possibilmente con il numero della richiesta) nonché stilare brevemente l’evoluzione della situazione a partire dall’ultima richiesta.

Le persone aiutate sono da informare in modo adeguato dell’aiuto che ricevono dalla Fondazione Hatt-Bucher.

Per gli aiuti individuali sono previsti soltanto contributi unici, il pagamento di rendite periodiche è pertanto escluso.

Gli aiuti individuali e il sostegno a progetti sono erogati in pari misura sia nel settore ambulato-riale sia nel settore stazionario.